4 gennaio
2013
  SIAS
LA RIFORMA DELLE PENSIONI




 

Chi sfugge alla riforma
Per sfuggire alla riforma delle pensioni “Monti-Fornero” occorrerà raggiungere, entro dicembre 2011, 60 anni per la pensione di vecchiaia delle donne del settore privato, 61 per le lavoratrici del pubblico impiego. Per gli uomini basteranno i 65 anni. Nel contempo occorrerà aver accumulato almeno 20 anni di contributi.
Per le pensioni di anzianità, quanti avranno raggiunto entro dicembre i 40 anni di contributi potranno andare in pensione a prescindere dall'età. Possibile anche la strada del trattamento anticipato attraverso il sistema delle quote: occorrerà perfezionare, entro dicembre, almeno 60 anni di età e 36 di contributi (in alternativa, 61 anni e 35 di versamenti) per i lavoratori dipendenti (la quota "96" accomuna uomini e donne) e almeno 61 anni di età e 36 di contributi per gli autonomi (in alternativa, 62 anni e 35 di versamenti).
Chi si trova in questa situazione, quindi, manterrà il "vecchio" accesso alla pensione utilizzando le "finestre mobili".

Vecchie regole che si applicano a coloro che maturano i requisiti entro il 31.12.2011 ed ai soggetti salvaguardati dalla manovra Monti.
 

Per maggiori informazioni in merito rivolgetevi alla nostra sede più vicina. 

Vedi allegati

 

Allegato > Riforma_SalvaItalia.pdf
Allegato > Vecchie regole .pdf


13 aprile 2017 IL PATRONATO SIAS - MCL PAVIA Leggi >


20 novembre 2015 SIAS MCL INFORMA Leggi >


25 marzo 2014 MCL-PATRONATO SIAS Leggi >



1 | 2 | 3 | 4 | 5 |

caf mcl sias cefa efal entel als pronto lavoro mcl servizio civile nazionale mcl
 
© 2005 - 2018 Movimento Cristiano Lavoratori - Sede Provinciale di Pavia
Tutti i diritti sono riservati - Vietato ogni tipo di riproduzione - P.IVA 050050008945
Sandy Design Log in >>